BLOG

23 Aprile 2008

Dal Dolpo al Khumbu

Inserito in Curiosità da Stefano

Aggiornamenti di Mario da Kathmandu... E la storia continua!!

"… Arrivare a Kalika non è stata una passeggiata – scrive Mario – il caldo e gli insetti ci hanno sufficientemente torturato, ma certo se volevamo trovare un posto ai confini del mondo per costruire qualcosa, ci siamo riusciti. Non navigano certo nell'oro lassù e siamo certi che sia uno dei luoghi del mondo dove la gente sente fortemente il bisogno di un aiuto sanitario. Ora, dopo la nostra visita e i vari incontri, i lavori per l'ospedale dovrebbero procedere con passo spedito, molto più simile a quello Italico che a quello Nepalese!"

Perchè in effetti non è facile portare avanti progetti in questi paesi, il "Nepali Time" scorre a una velocità decisamente diversa rispetto a quella a cui noi siamo abituati… qualche volta mi dico che però, forse, è il loro quello giusto… mah chissà, sono solo pensieri che corrono nelle nostre menti occidentali. E se pensiamo ad un sentiero che collega i villaggi nepalesi e un'autostrada che collega le nostre città…

Dice ancora Mario "… Al ritorno dalla salita dovremmo trovare nuovo materiale fotografico sullo stato dei lavori, che i referenti della Focus Nepal si sono impegnati a farci avere. Noi poi vorremmo tornare lassù per un sopralluogo lampo del prossimo inverno… – Un attimo di silenzio – L'entusiasmo della popolazione ci ha veramente commosso, e poi l'interesse e la partecipazione delle donne ha lasciato un segno fortissimo dentro di noi… devono accudire la famiglia, i bambini, e avere un ospedale sarà veramente importante…"

Mario ha ragione, si può fare davvero molto per chi ha così poco…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*